E tu che velo da sposa sei?

Aggiornamento: 8 mag 2020

Il velo da sposa deve completare l’abito e non sovrastarlo.

Questa è la regola principale per sceglierlo.


Per poter scegliere al meglio il proprio velo è importante sapere come vengono classificati e questo avviene in base alla lunghezza e alla tipologia.

In questo post vi descriverò la classificazione dei veli in base alla lunghezza partendo dal velo più corto arrivando a quello più lungo con qualche consiglio per le acconciature più adatte.

Ricordatevi che i veli più sono lunghi e più sono pesanti quindi quando sceglierete la vostra acconciatura o se siete un hair stylist e consiglierete la vostra cliente dovete tenere presente di questo.

classificazione velo sposa in base alla lunghezza

velo BIRDCAGE

E’ il velo più corto di tutti e la sua origine risale intorno agli anni ’30. Il velo a “gabbia” arriva all’incirca all’altezza del naso ma in alcuni casi puo essere leggermente più lungo o più corto. E’ realizzato in tulle o in retina. Per il suo chiaro richiamo vintage è solitamente abbinato a fiori, piume, decorazioni di pietre e perle o a fascinator e cappellini fissati sulla parte superiore della testa per fermarlo. Una soluzione molto moderna è abbinarlo a un semplice cerchietto.

Si può portare con i capelli sciolti per un’immagine giovane e sbarazzina – se hanno una lunghezza che non supera le spalle – o con i capelli raccolti per un look più vintage.

Molto adatto ad abiti corti dalla forma anni ’50 si può portare anche con abiti lunghi e più importanti, per cerimonie non religiose o per spose non più giovanissime infatti ricordiamo che il velo solitamente non si porta più dopo i 30 anni..dicono..

se vuoi vedere ancora più foto clicca qui

 

Velo FLYAWAY o SHOULDER

Anche questo rientra nella categoria dei veli corti, misura circa 90 cm e ha la classica forma triangolare, arriva alle spalle